Inflazione buona o cattiva: come valutarla

L’inflazione misura il movimento dei prezzi di un paniere di beni e servizi nel corso di un periodo definito.

Questo indicatore, conosciuto comunemente come inflazione al consumo, è guidato da due grandi forze: la domanda e l’offerta.

Esiste poi l’inflazione salariale, che si verifica quando l’aumento dei salari porta ad un aumento della domanda dei beni o dei costi di produzione.

In generale, l’inflazione può essere considerata “buona” quando l’aumento della domanda favorisce crescita economica e accompagna l’aumento dei prezzi.

Determinano invece un’inflazione “cattiva” il fenomeno della deflazione, che si verifica quando i prezzi del paniere sono in calo rispetto al periodo precedente, e l’iper-inflazione, un aumento dei prezzi troppo forte e veloce capace di bloccare i consumi.

Scopri maggiori informazioni guardando questo breve video.
Fonte: Pictet Asset Management

Related Posts

Comments are closed.